Memory Alpha
Advertisement

Nuvola_apps_clock.png Translation in progress - Traduzione in corso

Classe Sovereign

Vista Frontale di un'astronave di classe Sovereign

Vista Frontale di un'astronave di classe Sovereign
Affiliazione: Federazione - Flotta Stellare
Attività: Anni 2370 - Anni 2400
Lunghezza: 685 meters
Larghezza: 250 metri
Altezza: 88 meters
Ponti: 29
Armamento: 16 banchi Phaser, 1 lanciatore siluri quantici, 9 lanciatori siluro fotonici
Difese: Scudi deflettori

Vista laterale di un'astronave di classe "Sovereign"

Vista laterale di un'astronave di classe "Sovereign"


Le astronavi di classe Sovereign sono state varate nel tardo 24° secolo, e presentavano alcuni dei più avanzati progressi tecnologici della Flotta Stellare.

Storia[]

La classe Sovereign fu introdotta nei primi anni settanta del 24° secolo, e all'epoca le unità appartenenti alla suddetta classe erano le più lunghe e le più tecnologicamente avanzate della flotta stellare. La USS Enterprise (NCC-1701-E), appartenente a tale classe fu costruita nei Cantieri navali di San Francisco e fu varata da quella installazione nell'anno 2372 in data stellare 49827.5.

Il battesimo del fuoco per la classe Sovereign avvenne nel 2373, quando l'Enterprise entrò in azione durante l'incursione dei Borg nel Settore 001, e il suo intervento fu determinante nella distruzione del cubo attaccante. (Star Trek: Primo Contatto)

Durante la Guerra contro il Dominio (2373-2375), alcuni vascelli appartenenti a questa classe, quali l'Enterprise E, furono utilizzati per appianare dispute territoriali, sostituendo il corpo diplomatico federale impegnato nelle trattative con il Dominio. (Star Trek: L'Insurrezione)

Qualche tempo dopo la missione nella Macchia dei Rovi (2375), e prima della Battaglia della Fenditura Bassen (2379) contro il falco da guerra remano Scimitar, l'Enterprise è stata sottoposta ad una leggera ristrutturazione che ha riguardato una leggera modifica delle gondole a curvatura ed un implemento dei sistemi d'armamento della nave, con l'aggiunta di ulteriori 4 tubi lanciasiluri e di cinque banchi phaser.

Nel 2401, otto navi di questa classe furono inviate dalla Flotta Stellare per unirsi ad un'armata radunata per fronteggiare una nave Borg sconosciuta. (PIC: "Guarda le Stelle")

Dati Tecnici[]

Dimensioni e caratteristiche strutturali[]

Le astronavi di classe Sovereign sono lunghe 685 metri, e hanno una larghezza di 250 metri. Sono dotate di 29 ponti, e sono formate da uno scafo primario a forma di sezione a disco ovale, e da uno scafo secondario sul quale sono installati due piloni che sostengono le gondole a curvatura.

Sistemi Tattici[]

L'armamento principale delle astronavi appartenenti a questa classe include 16 banchi phaser (12 nella configurazione originale), 1 lanciatore per siluri quantici, e 9 lanciatori per siluri fotonici (5 nella configurazione originale).

Design interno[]

Schema dei ponti[]

In termini di disposizione dei ponti, le sezioni superiori della nave stellare di classe Sovereign formavano la sezione di comando e le aree di vita, mentre i ponti inferiori ospitavano l'ingegneria principale e i rifornimenti di carburante.

Come da tradizione, la numerazione dei ponti sale dall'alto verso il basso. In cima alla sezione a disco si trova il ponte 1, che ospita la plancia. Questo ponte ospita anche una sala riunioni, la sala tattica per il capitano della nave, e una camera di compensazione con cabina annessa.

Il ponte 2 comprende il primo dei molti livelli di alloggi dell'equipaggio, con stanze per il personale di comando di più alto rango e una mensa per gli ufficiali. I ponti dal 3 al 9 presentano altri alloggi per gli ufficiali, le sale di osservazione a prua e a poppa, i laboratori scientifici, l'hangar principale per gli shuttle, i condotti per la rete di dati ottici e il nucleo del computer principale della nave.

I ponti dal 10 al 14 completano lo scafo principale dell'astronave di classe Sovereign, e comprendono anche le stive di carico a prua e a poppa sui ponti 10 e 11, e i sistemi phaser sul ponte 11. Il reparto di cartografia stellare a bordo delle astronavi di classe Sovereign è situato sul ponte 11. I sensori e il deflettore di navigazione secondario si trovano sul ponte 12.

Il ponte 13 è quasi interamente occupato da serbatoi di carburante al deuterio, e segna la vera divisione tra le aree abitabili e le sezioni di ingegneria e stoccaggio della nave. L'ingegneria principale e i suoi sistemi correlati - come le prese di corrente EPS, la camera di reazione centrale materia/antimateria, i laboratori di supporto e il nucleo del computer di ingegneria - sono distribuiti sui ponti dal 14 al 18.

Il ponte 14 è in gran parte dedicato ai sistemi di ingegneria, e presenta anche la piattaforma inferiore dei sensori.

I ponti dal 15 al 18 comprendono la matrice principale del deflettore di navigazione e un ponte ausiliario, che è anche conosciuto come "ponte di battaglia".

Il ponte 16 comprende anche il meccanismo di lancio e recupero dello yacht del capitano. Lo yacht viene abbassato da una serie di cavalletti fino a quando i suoi motori si estendono fino alla posizione operativa. Da quel momento in poi è libero di manovrare autonomamente.

La classe Sovereign è anche dotata di un laboratorio di astrometria dove si poteva stabilire un collegamento diretto con la cartografia della Flotta Stellare. L'interferenza di fenomeni astronomici vicini può interferire con il collegamento del laboratorio con la Cartografia della Flotta Stellare. (Star Trek: Primo Contatto; Star Trek: L'Insurrezione; Star Trek: La Nemesi; MSD okudagram)

Centri di comando e controllo[]

Computer[]

I sistemi informatici a bordo della classe Sovereign sono basati su pacchetti di gel bio-neurali, e concentrati in due nuclei di computer. Il nucleo primario è situato direttamente sotto il ponte principale sui ponti da 6 a 8. Il nucleo secondario è invece situato nella sezione di ingegneria, adiacente al controllo dei sistemi ambientali, sui ponti dal 15 al 17.

Plancia[]

La plancia di un'astronave di classe Sovereign nel 2373

Il controllo operativo primario della nave è effettuato dalla plancia, situata nella parte superiore dello scafo primario. Il ponte supervisiona direttamente tutte le operazioni della missione primaria e coordina tutte le attività di reparto.

L'area centrale del ponte principale fornisce posti a sedere e display informativi per il capitano e altri due ufficiali. La sedia del capitano si trova in posizione sopraelevata dal resto degli ufficiali del ponte all'altezza del livello circostante, che comprende le operazioni tattiche e le operazioni. I due posti degli ufficiali posti accanto alla poltrona del capitano, sono dotati di console completamente programmabili per una varietà di usi. La postazione alla destra della poltrona del capitano è normalmente occupata dal primo ufficiale della nave.

La plancia di un'astronave di classe Sovereign nel 2379

Direttamente a prua dell'area di comando vi è la consolle dell'ufficiale timoniere, situata in posizione frontale rispetto al visore principale. A sinistra dell'ufficiale di comando, sempre di fronte al visore principale, si trova la console dell'ufficiale operativo, identica per dimensioni e design a quella del timone.

Le navi della Classe Sovereign sono inoltre equipaggiate con un'interfaccia di governo manuale, posta su una colonna estraibile dal pavimento posizionata al centro della plancia davanti alla poltrona del capitano.

Nella parte anteriore della sala del ponte si trova lo schermo visore principale. Sull'Enterprise E al momento del varo questo schermo era di tipo olografico, ma successivamente, almeno dal 2375 in avanti, è stato sostituito con uno schermo standard.

A poppa e a sinistra della zona di comando vi è una piattaforma elevata sulla quale si trovavano le console tattiche e di sicurezza. Alla destra del capitano, dietro la console tattica, vi è la sezione delle operazioni di missione del ponte. Nelle sezioni di dritta del ponte principale vi sono le console scientifiche, insieme ad altre programmabili per una moltitudine di funzioni.

Nella sezione di poppa del ponte vi è un grande monitor per i sistemi principali, simile a quello della sala macchine. Tutte le informazioni rilevanti della nave (come i danni, la distribuzione dell'energia, ecc.) possono essere visualizzate su questa immagine in sezione della nave. Questo monitor può essere utilizzato per dirigere le operazioni della nave e può essere configurato per un controllo di volo limitato, se necessario.

Situata nella sezione di poppa del ponte principale si trova anche la grande console di ingegneria. Questa contiene un piccolo diagramma in sezione della nave, che mostra tutti i dati rilevanti per l'ingegneria, il campo di curvatura e la potenza dei motori.

Sul ponte sono presenti due turboascensori. Vi è anche una scala di emergenza che collega la plancia ai ponti inferiori. Inoltre, dal ponte di comando si ha un accesso diretto alla sala riunioni e alla sala tattica del capitano. (Star Trek: Primo Contatto)

Sala tattica[]

La sala tattica del capitano funge da ufficio e da seconda cabina privata, in aggiunta all'alloggio privato del capitano. Si trova a dritta della plancia sul ponte 1, e costituisce un posto nel quale il capitano della nave può lavorare o riposare rimanendo vicino al ponte di comando in caso di emergenza. Qui si possono svolgere anche riunioni più ristrette tra il capitano e un paio di ufficiali.

In un angolo vi è un letto semplice e stretto con sopra una piccola libreria. Verso la parte posteriore della stanza è posizionata una scrivania con una console per computer.

In un angolo dietro la scrivania si trova una porta che porta ad un bagno contenente una doccia sonica. Sotto uno specchio vi è un lavandino che non presenta controlli visibili; l'acqua si apre automaticamente quando le mani vengono messe sotto il rubinetto, e si spegne quando vengono ritratte.

Di solito, la stanza viene decorata dal suo occupante con l'aggiunta di un certo numero di ornamenti personali.

Sala riunioni[]

La sala riunioni di un'astronave di classe Sovereign, la USS Enterprise NCC 1701-E (2379).

Il design della sala d'osservazione di classe Sovereign è simile a quella delle astronavi di Classe Galaxy; il tavolo da conferenza è curvo in modo simile, vi è anche lo stesso numero di posti a sedere.

Tuttavia, la sala è collegata direttamente alla plancia tramite due porte posizionate su entrambi i lati del display dei sistemi principali.

Il display di controllo dei sistemi principali della sala riunioni di una nave stellare di Classe Sovereign, la USS Enterprise E (2379)

La sala presenta una grande vetrata sullo spazio esterno, e dal lato opposto un grande Display di controllo dei sistemi principali.

In alcune astronavi appartenenti a questa classe, accanto all'interfaccia del computer è situata anche una piccola vetrina con i modellini delle navi che hanno precedentemente portato il nome del vascello in oggetto.

Sala macchine[]

La sala macchine contiene i controlli per i sistemi di propulsione a curvatura e a impulso. L'ingresso agli spazi dell'ingegneria principale si può effettuare da due grandi porte blindate, un paio per ogni ponte sui ponti 15 e 16, che potevano essere chiuse per ragioni di sicurezza interna o esterna, così come in caso di emergenza. Era molto più grande che sulle precedenti classi di navi stellari ed era diviso in tre livelli per ospitare il nucleo di curvatura, che si estendeva su diversi ponti.

La maggior parte dei controlli sono situati sul ponte principale (ponte 16) e su un livello superiore a cavalletto. Disposte intorno alla pila del nucleo di curvatura vi sono un certo numero di console di controllo che possono essere riconfigurate per emulare tutti i controlli di comando sul ponte.

La stazione di lavoro più grande è costituita dal display dei sistemi principali, che viene utilizzato per monitorare lo stato di tutti i sistemi chiave e poteva ospitare comodamente quattro persone. Vi sono anche vari display a parete, tra cui uno schematico che mostra lo "stato di salute" del sistema di propulsione a curvatura.

I serbatoi di deuterio sono posizionati sopra il nucleo, mentre le capsule di stoccaggio dell'antimateria circondano la base del nucleo. Due grandi serbatoi cilindrici sono posizionati accanto al nucleo di curvatura e contengono un refrigerante al plasma altamente pericoloso. Due condotti rettangolari di trasferimento dell'energia partono dalla camera di reazione della curvatura e angolano fuori dall'ingegneria principale verso le gondole di curvatura di sinistra e di destra. (Star Trek: L'Insurrezione)

Inoltre, vi sono numerose scale e pannelli di accesso ai tubi di Jefferies, che portano in tutta l'astronave. Un secondo livello circonda il secondo livello di ingegneria principale sul ponte 15. Due scale alle estremità opposte della passerella forniscono l'accesso. (Star Trek: First Contact) Nel 2379, la Flotta Stellare iniziò ad implementare un sistema di campi di forza attorno al reattore di curvatura. (Star Trek: La Nemesi)

La classe Sovereign è dotata di un sistema di espulsione del nucleo di curvatura. Tale sistema viene normalmente usato come ultima risorsa, ad esempio quando una rottura del nucleo di curvatura è in corso e non può più essere arrestata. Nel 2375 l'Enterprise-E usò questa capacità per sigillare uno squarcio subspaziale, causata dai Son'a, facendo esplodere a distanza il nucleo espulso. (Star Trek: L'Insurrezione)

Laboratorio astrometrico[]

Le astronavi di classe Sovereign sono dotate di un laboratorio di astrometria dal quale si può stabilire un collegamento diretto con la cartografia della Flotta Stellare.

Sale Teletrasporto[]

Le astronavi di classe Sovereign sono dotate di almeno quattro sale teletrasporto. Oltre che dalle consolle di teletrasporto presenti in esse, le funzioni di teletrasporto possono essere attivate anche dalle postazioni tattiche e di ingegneria della plancia. Un'astronave di classe Sovereign ha la capacità di teletrasportare a bordo anche navette di piccole dimensioni, come ad esempio velivoli d'attacco remani di Classe Scorpion, anche se esse sono in movimento.

Sistemi di propulsione[]

Le navi stellari di classe Sovereign possono raggiungere la velocità di curvatura attraverso due gondole di curvatura posizionate sopra due piloni agganciati alla parte posteriore dello scafo secondario. I motori a curvatura di un'astronave di classe Sovereign ospitano più coppie di bobine di curvatura. Le navi stellari appartenenti a questa classe possono raggiungere almeno un fattore di curvatura 8. (Star Trek: La Nemesi) Esse sono anche equipaggiate con una coppia di motori a impulso posizionati a poppa della sezione a disco.


Informazioni di retroscenaLa curvatura 8 è la massima velocità che una nave di classe Sovereign, l'Enterprise E, ha raggiunto nel film Star Trek: La Nemesi. Secondo "Star Trek: Starship Spotter", la massima velocità di curvatura delle navi di classe Sovereign è il fattore di curvatura 9,7. Tuttavia, "Star Trek Evolutions" assegna alla Sovereign una curvatura massima di 9,985. L'ultima edizione di "Star Trek: Ships of the Line" assegna invece alla classe Sovereign una velocità massima di curvatura 9,995.


Supporto Equipaggio[]

Infermerie[]

Le astronavi di classe Sovereign sono equipaggiate con almeno due infermerie.

Una grande infermeria, situata sul ponte 7, serviva come struttura primaria di cura sulle navi stellari di classe Sovereign. Dotata di se bio-letti standard e uno avanzato, l'infermeria ospita anche l'ufficio dell'ufficiale medico capo e un piccolo laboratorio utilizzato per le analisi di routine dei pazienti. (Star Trek: La Nemesi)

Una seconda struttura, più piccola e di design identico a quelle presenti sulle astronavi di Classe Intrepid, è invece situata sul ponte 16.

Le infermerie delle astronavi di classe Sovereign sono equipaggiate con un medico olografico d'emergenza.

Alloggi[]

La disposizione degli alloggi è stata progettata per essere modulare, in modo che in qualsiasi momento una particolare area possa essere riconfigurata per creare zone residenziali più grandi o più piccole. La maggior parte delle aree abitative sono situate sulla parte superiore e inferiore della sezione del disco, offrendo ai residenti una notevole vista del paesaggio stellare fuori dalle loro finestre.

Come è comune sulle navi della Flotta Stellare, gli alloggi per gli ufficiali superiori e i VIP sono più grandi degli alloggi standard dell'equipaggio. Gli alloggi degli ufficiali di solito includono una zona giorno al centro dell'abitazione, che contengono una postazione di lavoro personale, un divano, un replicatore e una piccola zona pranzo.

Collegato a questi ambienti vi è una camera da letto contenente un letto a due piazze e spazio per gli effetti personali. Normalmente, la camera da letto è collegata ad un bagno con lavabo, specchio, toilette, diversi cassetti e una doccia sonica. Per il personale anziano, questo bagno è solitamente implementato con una vasca da bagno. (Star Trek: L'Insurrezione)

Altro[]

Le astronavi di classe Sovereign sono inoltre dotate di altre strutture destinate all'equipaggio per scopi ricreativi o di studio, quali palestre, ponti ologrammi e biblioteche. Sullo stesso ponte dell'infermeria secondaria è collocato anche l'ufficio del consigliere di bordo. (Star Trek: L'Insurrezione)

Navi appartenenti a questa classe[]

  • USS Arsinoe (NCC-75307)
  • USS Enterprise (NCC-1701-E)
  • USS Gilgamesh (NCC-74669)
  • USS Hrothgar (NCC-74975)
  • USS Hutchinson (NCC-74957)
  • USS Okuda (NCC-74107)
  • USS Pachacuti (NCC-74181)
  • USS Valkyrie (NCC-74877)
  • USS Venture (NCC-75306)
Advertisement