FANDOM


(Riassunto)
(Riassunto)
Riga 50: Riga 50:
   
 
[[file:Traveler.jpg|thumb|left|Uno strano viaggiatore...]]
 
[[file:Traveler.jpg|thumb|left|Uno strano viaggiatore...]]
Down in engineering, Wesley is talking to the assistant. He realizes that the assistant has been performing the "upgrades" all along, and that Kosinski is just a joke. The assistant tells him he means no harm to the ship or the crew – he made a mistake. He is exhausted now, and Wes offers to get his mother, but the assistant declines. Wes then says that from looking at the [[warp equation]]s he thinks [[time]] and [[space]] and thought are all one thing. This surprises the assistant, who tells him never to say such a thing again "in a world that's not ready for it."
+
In sala macchine, Wesley sta parlando coll'assistente. Capisce che è sempre stato quest'ultimo ad effettuare gli "aggiornamenti" e che Kosinski è solo una copertura. L'assistente gli dice di non voler nuocere alla nave o all'equipaggio – ha commesso un errore. Ora, però, si sente esausto, e Wes si offre di condurlo da sua madre, ma egli rifiuta. Wes poi afferma che, stando alle [[equazione di curvatura|equazioni di curvatura]], pensa che il [[tempo]], lo [[spazio]] ed il pensiero siano una sola cosa. Questo sorprende l'assistente, il quale gli dice di non ripetere mai una cosa del genere "in un mondo che non è pronto."
   
Picard orders Kosinski to bring them home, and they return to engineering. Wes tries to tell Riker about the assistant, but he won't listen. Kosinski sets up to return them home, and as they input the equations, it becomes obvious to Kosinski that it is not working. Then Riker sees the assistant as he starts to "phase" again and then collapse across the console. On the [[viewscreen]], they are at an [[End of the universe|unknown area]] where galaxies and nebulae and other phenomena whiz past at high speed. Picard orders full stop. The ''Enterprise'' is now 1 billion light years from the [[Milky Way Galaxy]]. Outside the ship, clouds of cosmic dust and energy beings swim in a never-ending blue abyss. Data concludes that they must be at the edge of the known universe.
+
Picard ordina a Kosinski di riportarli a casa, e ritornano in sala macchine. Wes cerca di parlare a Riker dell'assistente, ma il primo ufficiale non lo ascolta. Kosinski si prepara a riportare la nave a casa, e dopo aver inserito le equazioni è evidente che c'è qualcosa che non va. In seguito, Riker vede l'assistente nel momento in cui entra di nuovo nella "fase", per poi collassare. Sullo [[schermo]], vedono che si trovano in un'[[Fine dell'universo|area sconosciuta]] dove galassie, nebulose ed altri fenomeni passano a grande velocità. Picard ordina di fermare la nave. L' ''Enterprise'' si trova ora a un miliardo di anni luce dalla [[galassia Via Lattea]]. All'esterno della nave, nubi di polvere cosmica ed esseri di energia nuotano in un abisso infinito color blu. Data ne deduce che si devono trovare al limite dell'universo conosciuto.
   
 
[[file:Yvette.jpg|thumb|right|Madame Yvette Picard]]
 
[[file:Yvette.jpg|thumb|right|Madame Yvette Picard]]
[[Worf]] is at his station when he suddenly sees a [[targ]] in front of him, his childhood pet. [[Natasha Yar|Yar]] also sees it but it disappears just as quickly. Then she sees her pet [[cat]] and is back on the [[Turkana IV|colony]] where she grew up, trying to avoid a [[rape gang]]. La Forge touches her and she snaps out of it. In frustration, Picard leaves for engineering. When the [[turbolift]] doors open, Picard almost steps out into space before throwing himself back inside. The doors open again and he goes into a corridor. He meets two crewmen running from some unseen pursuer. Picard sees an [[ensign]] in a [[cargo bay]] dancing [[ballet]]. Then he sees his dead [[Yvette Gessard|mother]], and starts to talk to her before he is interrupted by Riker. When he looks back, she's gone. They manage to get to engineering where [[Beverly Crusher|Crusher]] is examining the now unconscious assistant. Riker informs Picard that it was the assistant all the time, not Kosinski. Picard orders [[general quarters]] and tells the crew that they are in a region of space where thoughts become reality, and that they must try to subdue their thoughts.
+
[[Worf]] si trova alla sua postazione quando vede all'improvviso un [[targ]] di fronte a lui, il suo animale domestico della propria infanzia. Anche la [[Natasha Yar|Yar]] lo vede, ma solo per un istante. Subito dopo, ella vede il proprio [[gatto]] e si ritrova sulla [[Turkana IV|colonia]] dove era cresciuta, cercando di evitare uno [[stupro di gruppo]]. La Forge la tocca e la donna ritorna al presente. Frustrato, Picard si reca in sala macchine. Quando le porte del [[turboascensore]] si aprono, Picard quasi cade nel vuoto prima di ricadere all'interno. Le porta si aprono nuovamente ed egli si ritrova in un corridoio. Incontra due marinai che stanno sfuggendo ad un inseguitore invisibile. Picard vede un [[guardiamarina]] in una [[stiva di carico]] mentre fa esercizio di [[danza classica]]. Poi vede sua [[Yvette Picard|madre]], che è morta, ed inizia a parlarle prima di venir interrotto da Riker. Quando guarda nuovamente in direzione della donna, ella è sparita. Riescono a raggiungere la sala macchine dove la [[Beverly Crusher|Crusher]] sta esaminando l'assistente, il quale è svenuto. Riker informa Picard che è sempre stato l'assistente ad immettere le formule, e non Kosinski. Picard ordina l'[[allarme generale]] e dice all'equipaggio che si trovano in una regione dello spazio dove i pensieri possono diventare realtà, e che devono cercare di controllare la propria mente.
   
 
The assistant is brought to [[sickbay]] where Picard tells Crusher to wake him. They must leave this place before their own thoughts cause the ship to be destroyed. The assistant wakes and tells Picard that he is a Traveler from another plane of existence. He is traveling through their [[galaxy]], observing them, using his knowledge of propulsion to get passage on [[Starfleet]] ships. Kosinski is just his cover. He meant no harm to the ''Enterprise''. He tells them [[Human]]s shouldn't be here for a long time, until they have learned to control their thoughts. Picard asks him if he can get them home. He tells him he will try. He then asks for a private word with Picard. The others leave and the Traveler tells Picard that Wesley is the reason that he travels. He compares him to [[Mozart]], only instead of [[music]], Wes has, or will have, the ability to manipulate [[time]], [[space]] and thought. He urges Picard to encourage Wes, but not to tell him or Beverly any of this.
 
The assistant is brought to [[sickbay]] where Picard tells Crusher to wake him. They must leave this place before their own thoughts cause the ship to be destroyed. The assistant wakes and tells Picard that he is a Traveler from another plane of existence. He is traveling through their [[galaxy]], observing them, using his knowledge of propulsion to get passage on [[Starfleet]] ships. Kosinski is just his cover. He meant no harm to the ''Enterprise''. He tells them [[Human]]s shouldn't be here for a long time, until they have learned to control their thoughts. Picard asks him if he can get them home. He tells him he will try. He then asks for a private word with Picard. The others leave and the Traveler tells Picard that Wesley is the reason that he travels. He compares him to [[Mozart]], only instead of [[music]], Wes has, or will have, the ability to manipulate [[time]], [[space]] and thought. He urges Picard to encourage Wes, but not to tell him or Beverly any of this.

Revisione delle 16:13, ott 2, 2009

Nuvola apps clock Translation in progress - Traduzione in corso --Saavikam 07:36, ott 2, 2009 (UTC)

Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"Where No One Has Gone Before"
Traduzione Italiana: Dove nessuno è mai giunto prima
Traduzione letterale: Dove nessuno è mai giunto prima
TNG, Episodio 1x06
Numero di produzione: 40271-106
Prima messa in onda: 26 ottobre 1987
5° di 176 prodotto in TNG
5° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
110° di 756 rilasciati in tutto
File:Enterprise distantgalaxy.jpg
Scritto da
Diane Duane e Michael Reaves

Diretto da
Rob Bowman
41263.1 (2364)
  Arco: Il Viaggiatore (1 di 3)
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  


Quando uno specialista in propulsione apporta alcune modifiche ai motori a curvatura dell' Enterprise capaci di portarla a 2,7 milioni di anni luce oltre la galassia, sono il suo assistente - un alieno misterioso - e Wesley Crusher che devono ricondurla a casa.

Riassunto

La USS Enterprise-D si è incontrata con la USS Fearless per prendere a bordo uno specialista in propulsione della Flotta Stellare, il quale eseguirà un aggiornamento della velocità di curvatura. Lo ha già eseguito sulla Fearless, così come sull'Ajax. Entrambe le navi hanno riportato un aumento nell'efficienza dei motori. Riker, tuttavia, non ne è convinto. Egli e Data hanno eseguito un test di controllo sulle formule che l'ingegnere, Kosinski, ha loro inviato, trovandole inutili. Picard afferma che non c'è nulla di male nel lasciarlo provare. Riker è però ancora scettico, così Picard lo invia a dare il benvenuto a Kosinski quando quest'ultimo sale a bordo della nave insieme al suo assistente. Riker, la Troi ed il Capo Ingegnere Argyle si recano in sala teletrasporto. Kosinski è pomposo ed arrogante. Domanda perché il capitano non si trova lì ad accoglierlo e poi esige che lo si accompagni in sala macchine. Mentre esce dalla stanza, la Troi dice a Riker che Kosinski è come appare – sussiegoso ed arrogante – ma di non aver percepito nulla circa il suo assistente, nemmeno la sua presenza.

In sala macchine, Riker chiede a Kosinski cos'ha intenzione di fare e gli chiede di spiegargli le formule. All'inizio, Kosinski è restio, ma alla fine fornisce le spiegazioni richieste a Riker ed a Argyle. Nel frattempo, Wesley, il quale si trova anch'egli in sala macchine, guarda l'assistente mentre introduce alcune formule e suggerisce varie mutazioni agli input. Quando Kosinski è pronto, Picard ordina che l' Enterprise venga portata a curvatura 1.5. Mentre la nave accelera, sia Kosinski che il suo assistente inseriscono varie informazioni. All'improvviso, Kosinski riprende aspramente l'assistente per aver commesso un errore. L' Enterprise accelera bruscamente. L'assistente afferra la console ed inizia una sorta di "fase" in cui appare o scompare, notato solo da Wesley.

Sul ponte, La Forge dice al capitano che stanno superando curvatura 10, e Data aggiunge poco dopo che i valori di velocità sono fuori scala. Picard ordina di fermare la nave, e l' Enterprise esce dalla curvatura. Quando ne domanda la posizione, La Forge risponde che hanno viaggiato per 2.700.000 anni luce. Ora si trovano nella galassia M-33, ed alla massima velocità ci vorranno comunque più di trecento anni per tornare a casa. Kosinski, Riker ed Argyle giungono sul ponte. Picard chiede loro cos'è accaduto e Kosinski risponde di aver commesso "un errore, un errore meraviglioso". È molto eccitato, ed afferma che, avendo infranto la barriera di curvatura, il suo nome passerà alla storia.

File:Traveler.jpg

In sala macchine, Wesley sta parlando coll'assistente. Capisce che è sempre stato quest'ultimo ad effettuare gli "aggiornamenti" e che Kosinski è solo una copertura. L'assistente gli dice di non voler nuocere alla nave o all'equipaggio – ha commesso un errore. Ora, però, si sente esausto, e Wes si offre di condurlo da sua madre, ma egli rifiuta. Wes poi afferma che, stando alle equazioni di curvatura, pensa che il tempo, lo spazio ed il pensiero siano una sola cosa. Questo sorprende l'assistente, il quale gli dice di non ripetere mai una cosa del genere "in un mondo che non è pronto."

Picard ordina a Kosinski di riportarli a casa, e ritornano in sala macchine. Wes cerca di parlare a Riker dell'assistente, ma il primo ufficiale non lo ascolta. Kosinski si prepara a riportare la nave a casa, e dopo aver inserito le equazioni è evidente che c'è qualcosa che non va. In seguito, Riker vede l'assistente nel momento in cui entra di nuovo nella "fase", per poi collassare. Sullo schermo, vedono che si trovano in un'area sconosciuta dove galassie, nebulose ed altri fenomeni passano a grande velocità. Picard ordina di fermare la nave. L' Enterprise si trova ora a un miliardo di anni luce dalla galassia Via Lattea. All'esterno della nave, nubi di polvere cosmica ed esseri di energia nuotano in un abisso infinito color blu. Data ne deduce che si devono trovare al limite dell'universo conosciuto.

Yvette

Madame Yvette Picard

Worf si trova alla sua postazione quando vede all'improvviso un targ di fronte a lui, il suo animale domestico della propria infanzia. Anche la Yar lo vede, ma solo per un istante. Subito dopo, ella vede il proprio gatto e si ritrova sulla colonia dove era cresciuta, cercando di evitare uno stupro di gruppo. La Forge la tocca e la donna ritorna al presente. Frustrato, Picard si reca in sala macchine. Quando le porte del turboascensore si aprono, Picard quasi cade nel vuoto prima di ricadere all'interno. Le porta si aprono nuovamente ed egli si ritrova in un corridoio. Incontra due marinai che stanno sfuggendo ad un inseguitore invisibile. Picard vede un guardiamarina in una stiva di carico mentre fa esercizio di danza classica. Poi vede sua madre, che è morta, ed inizia a parlarle prima di venir interrotto da Riker. Quando guarda nuovamente in direzione della donna, ella è sparita. Riescono a raggiungere la sala macchine dove la Crusher sta esaminando l'assistente, il quale è svenuto. Riker informa Picard che è sempre stato l'assistente ad immettere le formule, e non Kosinski. Picard ordina l'allarme generale e dice all'equipaggio che si trovano in una regione dello spazio dove i pensieri possono diventare realtà, e che devono cercare di controllare la propria mente.

The assistant is brought to sickbay where Picard tells Crusher to wake him. They must leave this place before their own thoughts cause the ship to be destroyed. The assistant wakes and tells Picard that he is a Traveler from another plane of existence. He is traveling through their galaxy, observing them, using his knowledge of propulsion to get passage on Starfleet ships. Kosinski is just his cover. He meant no harm to the Enterprise. He tells them Humans shouldn't be here for a long time, until they have learned to control their thoughts. Picard asks him if he can get them home. He tells him he will try. He then asks for a private word with Picard. The others leave and the Traveler tells Picard that Wesley is the reason that he travels. He compares him to Mozart, only instead of music, Wes has, or will have, the ability to manipulate time, space and thought. He urges Picard to encourage Wes, but not to tell him or Beverly any of this.

The Traveler returns to engineering and Picard makes an announcement, telling everyone to concentrate on home and on the Traveler's well being. They follow the same procedure as before: the ship jumps to warp 1.5 and the Traveler uses his powers to attempt to send them back. He starts to "phase" as before and the ship hurtles through space. Then the Traveler disappears altogether and the Enterprise finds itself back where it started. Mindful of the Traveler's advice, Picard calls Wesley to the bridge and thanks him for his part in their successful return. He then makes him an acting ensign, "for conduct in the true spirit and traditions of Starfleet." He instructs Riker to make out a duty roster for him and tells him to learn the ship and its operations from top to bottom. Then Wesley takes his place on the bridge as the Enterprise resumes course.

Diario di bordo

Memorable Quotes

"Where is this place?"
"Where none have gone before, sir."

- Picard and Data


"While we are here, should we not investigate?"
"Spoken like a true Starfleet Academy graduate. It is tempting, eh, Number One?"

- Data and Picard


"It's a Klingon Targ, but how?"
"So you're telling me that that thing's a kitty-cat?!"
"Yes."

- Worf and Tasha

Background Information

  • When Kosinski, Riker and Argyle arrive on the bridge and Picard asks them what happened, Kosinksi replies that he applied power "asymptomatically." This is an error. He should have said "asymptotically."
  • Wesley Crusher is given a field promotion to acting ensign in this episode.
  • This episode marks the debut of Rob Bowman as a Trek director. He later went on to direct twelve more episodes of The Next Generation. Daniel Petrie was originally hired to direct the episode, but quit when he was approached to direct the film Cocoon: The Return.
  • This story was loosely based on the Pocket TOS novel The Wounded Sky, also written by one of this episode's writers – Diane Duane. (Star Trek: The Next Generation Companion)
  • The basic premise of this episode - a Federation starship being propelled an immense distance by an alien force with the power to return it home again - would later form the premise for the Star Trek: Voyager series. In this episode, however, the crew is returned home, whereas Voyager's crew spend their entire series trying to return.
  • Footage of the USS Fearless traveling next to the USS Enterprise-D was previously seen in "Encounter at Farpoint" (sans Deneb IV in the background), where the Classe Excelsior vessel represented the USS Hood.
  • Only the left hand of the unnamed transporter chief on duty in personnel transporter room 3, who informs the bridge at the beginning of the episode that Kosinski and the Traveler are ready to beam aboard, is seen. The voice actor is not identified.
  • Worf's targ is played here by a Russian wild boar named Emmy-Lou.
  • The piece of music played by the string quartet in this episode is Mozart's Eine kleine Nachtmusik (aka "A Little Night Music").
  • When the illusory string quartet disappears, the crewman is sitting at a table with a small bottle and a glass on a tray. As both were originally created for Star Trek III: Alla ricerca di Spock, the bottle features the Federation logo of that time.
  • When Picard meets his mother, there is also an unidentified recurring (until episode 17 "When The Bough Breaks") melody.
  • During Picard's speech towards the end of the episode, a crewmember is seen looking at an LCARS interface with directions to Holodeck 4J. This is the same graphic that was seen in "Encounter at Farpoint" when Commander William T. Riker was looking for the holodeck.
  • The master systems display (nicknamed the "pool table") in main engineering was used for the first time in this episode. However, as "The Last Outpost" was broadcast before this episode, though produced later, the table is first seen in that episode. Main engineering also features many chairs and benches never seen again.
  • The two vertical light panels flanking the wall mounted master systems display in main engineering are illuminated yellow, an effect only seen in this episode.
  • For the last time until Star Trek Generazioni a corridor leading to main engineering, which is located directly behind the office, is seen. Normally, that opening is closed by a fake wall with LCARS interfaces, which is only removed when main engineering is redressed as a corridor lounge.
  • Upon arrival at M-33, it is mentioned that a return trip to the Federation, using normal warp drive, would take three hundred years. The time given is the same as that of the Kelvan's trip in TOS: "By Any Other Name" from the Andromeda Galaxy.
  • The episode received its UK premiere on BBC2 on 17 October 1990.
  • Among the items from this episode which were sold off on the It's A Wrap! sale and auction on eBay is a pair of special effects make-up hands for The Traveler. [1]

Premi

  • Questo episodio ricevette una nomination all'Emmy Award nella categoria per il Miglior Mix Audio in una serie drammatica.

Uscite su nastro e su DVD

Collegamenti e riferimenti

Attori ospiti

Attori non accreditati

Riferimenti

2064; 2415; facente funzioni guardiamarina; Ajax, USS; danza classica; funzioni Bessel; gatto; stanchezza; Fearless, USS; galassia; Gessard, Yvette; formulae intermix; Klingon; scala Kosinski; galassia M-33; galassia Via Lattea; Mozart, Wolfgang Amadeus; musica; fase; protostella; stupro di gruppo; vascello scientifico; targ; Tau Alpha C; sistema Tau Alpha C; sala teletrasporto 3; Il Viaggiatore; Turkana IV; universo; "barriera di curvatura"; velocità di curvatura; motore a curvatura; campo di curvatura

Ulteriori riferimenti

ponte ologrammi 4J; compensatore di campo subspaziale; acquisizione di obiettivo


Episodio precedente:
"L'ultimo avamposto"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 1
Episodio successivo:
"Solo in mezzo a noi"
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-NC a meno che non sia diversamente specificato.