FANDOM


Nuvola apps clock Translation in progress - Traduzione in corso

Articolo del Mondo Reale
(scritto dal punto di vista del mondo reale)
"The Defector"
Traduzione Italiana: {{{TradIta}}}
Traduzione letterale: {{{TradLett}}}
TNG, Episodio 3x10
Numero di produzione: 40273-158
Prima messa in onda: 1 January 1990
57° di 176 prodotto in TNG
57° di 176 rilasciato in TNG
  {{{nNthReleasedInSeries_Remastered}}}° di 176 rilasciato in TNG Rimasterizzata  
164° di 756 rilasciati in tutto
Alidar Jarok
Scritto da
Ronald D. Moore

Diretto da
Robert Scheerer
43462.5 (2366)
  Arco: {{{wsArc0Desc}}} ({{{nArc0PartNumber}}} di {{{nArc0PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc1Desc}}} ({{{nArc1PartNumber}}} di {{{nArc1PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc2Desc}}} ({{{nArc2PartNumber}}} di {{{nArc2PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc3Desc}}} ({{{nArc3PartNumber}}} di {{{nArc3PartCount}}})  
  Arco: {{{wsArc4Desc}}} ({{{nArc4PartNumber}}} di {{{nArc4PartCount}}})  

L' Enterprise concede asilo a un traditore dell'Impero Romulano, che afferma di avere vitali informazioni riguardo un nuovo attacco Romulano contro la Federazione.

SommarioModifica

TeaserModifica

Mentre Data si esibisce sul ponte ologrammi nell'opera di Shakespeare Enrico V il Capitano Picard lo osserva attentamente e poi lo elogia affermando che sta migliorando sempre di più nella sua recitazione. Data intende studiare la condizione Umana attraverso le opere di Shakespeare. Vengono interrotti dal Comandante Riker, che li informa che i sensori hanno rilevato un ricognitore non identificato che dalla Zona Neutrale Romulana si sta dirigendo verso lo spazio della Federazione. Picard e Data lasciano il ponte ologrammi discutendo sul perché un re si traveste da semplice cittadino e si mischia tra i suoi uomini.

Picard arriva sul ponte, e Riker lo informa che l'Avamposto Sierra VI ha confermato che la nave è un ricognitore Romulano. La nave chiama la USS Enterprise-D e il suo pilota chiede assistenza e asilo perché è sotto inseguimento. La nave entra nel campo visivo e Worf lo passa sul Visore principale, proprio mentre un Falco da Guerra Romulano si disocculta mentre insegue il ricognitore.

Atto PrimoModifica

Jarok asks for help

"Federation craft... please, you must help me!"

Il Falco da Guerra inizia a sparare sul ricognitore. Picard fa subito scattare l'allarme rosso e tenta di comunicare con il Falco da Guerra e li informa che hanno attraversato la Zona Neutrale e sono impegnati in azioni ostili ed esige una spiegazione. Ma non riceve risposta, e così contatta di nuovo il ricognitore questa volta visivamente. Il suo pilota implora l'aiuto dell' Enterprise che si muove per intercettarla, ma il ricognitore viene colpito e la comunicazione cessa. La nave va alla deriva nello spazio della Federazione e l' Enterprise estende i propri scudi deflettori per proteggerlo. Il Falco da Guerra si avvicina entrando, entrando nello spazio della Federazione Picard ordina che i phaser siano puntati sul Falco da Guerra e chiede a questo di abbandonare il territorio della Federazione. Il Falco si gira e se ne va, senza mai aver comunicato con l' Enterprise. Sul ricognitore il supporto vitale inizia a mancare, così Picard ordina che il pilota sia teletrasportato a bordo, e che il ricognitore venga preso a rimorchio.

Worf e Riker vanno in sala teletrasporto per incontrare il pilota. Il pilota è ferito, incapace di muovere il braccio destro e ha gravi ustioni sul viso. Esige di vedere il capitano, e quando Riker gli suggerisce di andare in infermeria lui rifiuta insistendo che l'informazione che ha è di vitale importanza per la loro sopravvivenza. Dichiara di essere un'ufficiale logistico di basso grado con informazioni vitali. Nella sala di osservazione dice che l'umiliante sconfitta sofferta dai Romulani nella Battaglia di Cheron non è stata dimenticata e che i loro nuovi capi hanno promesso di ignorare il Trattato di Algeron – e Nelvana III sarà solo il loro primo passo. I Romulani hanno già stabilito una base che sarà operativa entro le 48 ore.

Romulan scout ship explodes

An unexpected explosion

Riker è sospettoso, e si chiede il motivo per cui i sensori della Federazione, che controllano i confini della Zona Neutrale, non hanno captato questa nuova base. Il pilota insiste che entro due giorni una flotta di Falchi da Guerra sarà vicino ai confini della Federazione. Picard dice a Worf di portare il pilota, il Sottotenente Setal, in infermeria. Picard, Riker, Data e Geordi La Forge discutono sulle intenzioni di "Setal". Se è vero o no, questo potrebbe essere un complotto dei Romulani per far sembrare la Federazione degli aggressori. Mentre la Forge suggerisce che potrebbero mandare un team sul ricognitore romulano per ispezionarlo, questo improvvisamente esplode proprio fuori le vetrate della sala d'osservazione.

Riker fa delle domande a "Setal" in infermeria. "Setal" insiste che lui non è un traditore e che ha attivato la sequenza di auto-distruzione proprio per prevenire che catturassero la sua nave. "Setal" è sorpreso quando la Dr. Crusher dimostra una conoscenza della medicina Romulana. Lei risponde che l'ha acquisita recentemente nell'incidente su Galorndon Core. Worf è ancora sospettoso, chiedendo come fa un semplice impiegato a essere a conoscenza di quell'incidente e mette in discussione l'autenticità delle sue credenziali. "Setal" con aria di sfida controbatte con degli insulti Klingon, ma Riker astutamente replica con degli insulti in Romulano. Allora Worf esce per andare a controllare altri preparativi. "Setal" ride e dice di ammirare Worf, ma ricorda a se stesso che un uomo come Worf potrebbe farli uccidere tutti.

Atto SecondoModifica

Haden on monitor

"I join in your skepticism."

Riker mostra a "Setal" i suoi alloggi. Quando Riker esce, "Setal" chiede al replicatore dell'acqua, dando però la temperatura in onkian. Il computer non capisce e chiede la temperatura gradi Celsius. Impazientemente chiede dell'acqua fredda, non importa il tipo di temperatura. Poi si siede sul letto e tira fuori da uno stivale un piccolo oggetto rotondo.

Sul ponte, il rapporto di Data riferisce che attività insolite non sono state rivelate intorno al Sistema Nelvana. Una comunicazione ad alta priorità arriva dal Comando della Flotta Stellare su Lya III. L'Ammiraglio Haden informa Picard che il Governo Romulano ha ufficialmente richiesto la restituzione del traditore ma il Consiglio della Federazione ha rifiutato. Inoltre suggerisce di portare l' Enterprise nella posizione in prossimità di Nelvana III. Picard allora chiama il tenente Worf nella sala tattica.

Reviewing Romulan readings

Reviewing Romulan readings

Tornato sul ponte, Picard, La Forge, Data e il Dr. Crusher esaminano le registrazioni dei sensori del caccia romulano. La Forge riferisce che il Falco da Guerra ha rallentato intenzionalmente prima di raggiungere il ricognitore. Data riferisce che anche i Romulani hanno la stessa capacità di dirigere l'impatto delle armi proprio come l'hanno loro. Crusher ammette che, nonostante la gravità delle ferite è probabile che "Setal" potrebbe essersi inflitto quelle ferite da solo. Picard riceve un'altra comunicazione dall'Ammiraglio Haden. La USS Monitor e la USS Hood sono in rotta per arrivare ma non arriveranno in tempo. Tutti gli avamposti della Federazione sono stati avvertiti e tutte le navi sono in allarme giallo. La Flotta Stellare non vuole una guerra, ma sono pronti ad affrontare i Romulani se è questo che vogliono. Picard ordina a Data di preparare una sonda di Classe 1 per perlustrare "ogni metro di Nelvana III". Gli chiede inoltre una chiarezza di pensiero, chiedendogli di tenere una registrazione degli eventi così che la storia abbia un punto di vista imparziale. Chiede anche un rapporto sul morale dell'equipaggio confessando che, al contrario di Re Enrico, lui non può travestirsi e camminare tra i suoi uomini.

Atto TerzoModifica

Riker and Troi interrogate Jarok

"There's more here than you're telling us."

Riker e Deanna Troi interrogano "Setal". Riker gli dice di provare che lui non è una spia rivelando la forza e la localizzazione della flotta Romulana. Setal dice di non saperlo, e che lui è solo un'ufficiale logistico per un solo settore sotto l' Ammiraglio Jarok. Poi risponde con l'esclamazione "Irrilevante!" al resto delle domande di Riker.

L' Enterprise riceve un messaggio prioritario dall' ufficiale della sicurezza della IKS Bortas, per cui Worf lascia il ponte per occuparsene. Nel frattempo, Data lancia la sonda. In ingegneria, Data e Geordi analizzano la telemetria della sonda. La sonda ha intercettato radio emissioni a bassa intensità che arrivano dal pianeta, che potrebbe essere la prova di navi romulane occultate. Tuttavia, non trovano traccia della base. Il solo modo, per essere certi è di andare sul pianeta e cercare loro stessi.

Valley of Chula, remastered

"I no longer live here."

Nel Bar di Prora, Data osserva "Setal". "Setal" riconosce in lui l' androide di cui ha sentito parlare. Lui apparentemente conosce alcuni Romulani esperti cibernetici che vorrebbero studiarlo, ma Data capisce che è qualcosa che non vorrebbe. "Setal" chiede se il replicatore è in grado di produrre birra Romulana ma Data dice che loro non possiedono il giusto campione molecolare, così come la loro conoscenza sulla cultura Romulana è molto limitata.

"Setal" e Data discutono sulla possibilità che al romulano non sarà mai più permesso di tornare su Romulus. Così Data lo accompagna in Sala Ologrammi dove ricrea la Valle di Chula su Romulus, ma il Romulano non ha bisogno di restare lì a lungo. Chiede a Data di predisporre un incontro tra lui e il Capitano Picard, e di dirgli che l'Ammiraglio Jarok vorrebbe parlare con lui.

Atto QuartoModifica

Jarok and Picard talk

"You've made your choices, sir. You're a traitor."

Ammiraglio Haden conferma che "Setal" è, infatti, l' Ammiraglio Alidar Jarok, il comandante responsabile del massacro agli avamposti Norchiani. Jarok viene portato nella sala tattica, dove Picard mette in discussione la sua credibilità. Picard suggerisce che il massacro degli Avamposti Norchiani sono un esempio del fatto che Jarok non è un uomo pacifico. Jarok controbatte dicendo che quello che Picard chiama massacro, nel suo mondo erano chiamate Campagne Norchiane. Picard chiede a Jarok se è disposto ad aiutarli a sopraffare i Falchi da Guerra Romulani classe D'deridex e disattivare i loro scudi e dispositivi di occultamento.

Jarok non parla, e Picard lo invita a considerare il suo problema: Jarok vuole che loro agiscano, ma testardamente si rifiuta di rivelare tutto quello che sa sulle capacità militari dell'Impero, questo significa che la sua credibilità è meno di niente. Jarok insiste che egli non può tradire il suo popolo, e Picard secco replica che Jarok lo ha già fatto, e farebbe meglio ad abituarsi al fatto che lui è un traditore.

Dopo una pausa, Jarok chiede a Picard se ha dei bambini. Picard tenta di riportare la discussione sull'argomento in questione, ma Jarok lo ferma dicendogli che quando un uomo diventa padre, si rende conto che il suo dovere è fare del mondo un posto migliore per suo figlio. Dopo la nascita della figlia di Jarok, lui tentò per mesi di convincere l' Alto Comando Romulano che un'altra guerra avrebbe distrutto l' Impero ma loro non l'ascoltarono, anzi lo criticarono e lo inviarono a comandare un settore distante. Così lui non ebbe altra scelta che disertare.

Ma così sua figlia crescerà credendo che suo padre è un traditore, ma almeno crescerà, se però Picard si decida ad agire. Picard è impassibile, dice che lui agirà solo se Jarok coopererà completamente e il modo inequivocabile. Nella Sala di Osservazione, Picard annuncia che Jarok gli ha rivelato i punti di forza e la localizzazione della flotta Romulana e gli fornirà i dati tecnici delle navi Romulane. Picard ordina di dirigersi su Nelvana III.

Atto QuintoModifica

Jarok is surprised

"No! It's impossible!"

L' Enterprise entra nella Zona Neutrale, in diretta violazione del Trattato di Algeron, ma notano con sospetto che non incontrano nessuna resistenza. La nave, infine arriva in vista di Nelvana III ma non vengono captate né forme di vita, sistemi di alimentazione o armi, inoltre non c'è nessun segno della base. Data scopre che il segnale captato viene da una sconosciuta fonte in orbita intorno al pianeta. Jarok viene portato sul ponte. E' scioccato quando Picard lo affronta dicendogli che non c'è nessuno base sul pianeta e Jarok afferma che lui ha visto i comunicati tattici, gli orari di completamento della base, inoltre i moduli di trasferimento di un'intera legione proprio lì sul pianeta. Picard gli chiede se il tutto non si stato un modo per testare la sua lealtà. Jarok è sconvolto da questa ipotesi.

L' Enterprise si prepara per tornare indietro ma due Falchi da Guerra si disoccultano e li attaccano. Picard dice a Worf di non rispondere al fuoco e subito dopo la nave comando chiama l'Enterprise. Sullo schermo appare l'espressione soddisfatta del Comandante Tomalak che dichiara che questa volta sono loro ad aver fatto una mossa aggressiva attraversando la Zona Neutrale. Poi Tomalak rivela che le comunicazioni che hanno captato provengono da una sonda in orbita intorno al pianeta, lì per ricerche archeologiche. Inoltre dichiara con soddisfazione che sezionerà l' Enterprise e dopo aver estratto ogni informazione collocherà il suo scafo spezzato al centro della capitale Romulana. Questo servirà come ispirazione per generazioni alle nostre truppe e sarà anche un avvertimento per ogni potenziale traditore.

Federation-Romulan-Klingon stand-off

The Klingon cavalry

Jarok affronta Tomalak, ma Tomalak si rifiuta di ascoltarlo, chiedendo che Jarok gli sia restituito e poi ordina all' Enterprise e al suo equipaggio di arrendersi come prigionieri di guerra. Picard si rifiuta di accettare i termini di Tomalak e Tomalak non ne è sorpreso, anzi ne è compiaciuto. Poi gli chiede se è disposto a rischiare le vite del suo equipaggio per una causa persa. e Picard gli risponde, se la causa è giusta ed onorevole, il suo equipaggio è pronto a dare la sua vita. Poi chiede a Tomalak se anche lui è preparato a morire. Tomalak si fa beffe di lui aspettandosi di più dal capitano che una vaga minaccia, al che Picard risponde "allora avrà di più."

Picard si gira verso Worf e al suo segnale tre Birds-of-Prey Klingon si disoccultano rivelandosi e – circondando le navi Romulane. Tomalak si vanta che l' Enterprise non sopravvivrà al loro attacco e Picard dice a Tomalak che nemmeno lui sopravvivrà al loro. Poi Picard chiede se vuole morire insieme a loro. Allora Tomalak dice a Picard che finiranno la partita al prossimo incontro e chiude la trasmissione. Worf riferisce che le armi Romulane sono disattivate e che i Falchi da Guerra si stanno ritirando dal sistema Nelvana. Picard chiede a Worf di comunicare l'apprezzamento della Federazione e la sua personale gratitudine ai Klingon.

Jarok found dead

End of the line for Jarok

Estremamente amareggiato, Jarok si lamenta con nessuno in particolare, "Ho fatto questo per niente. La mia casa, la mia famiglia; per niente." Più tardi, Jarok viene trovato, nei suoi alloggi, – morto, avendo commesso suicidio con una pasticca di Felodesine, lasciando solo una lettera per la sua famiglia. Data osserva che Jarok doveva sapere che non avrebbero potuto consegnarla date le attuali relazioni tra la Federazione e l'Impero Romulano. Picard, allora replica che se altri Romulani mostrassero il coraggio dell'Ammiraglio Jarok, allora, possiamo sperare di vedere il giorno di pace in cui potremmo portare questa lettera a casa.

Diari della NaveModifica

Citazioni MemorabiliModifica

"Abbiamo meno di 48 ore per prevenire una guerra o forse... per iniziarne una."

- Picard


"Come permettete a un peta'Q klingon di indossare un uniforme della Flotta Stellare?"
"E' fortunato che questa non è una nave Klingon. Noi sappiamo come trattare le spie."
"Toglietemi questo tohzah dalla vista!"
"La sua conoscenza di parolacce Klingon è impressionante. Però, come direbbe un Romulano solo un veruul userebbe un simile linguaggio in pubblico."

- Jarok, Worf, e Riker


"Ora se questi uomini moriranno ingiustamente, sarà un serio problema per il re che li ha condotti a questo."

- Picard, recitando Enrico V


"E' molto improbabile che lei un giorno possa tornare sul suo pianeta."
"Tipica fredda reazione di un androide."

- Data e Jarok


"Questa... Questa è la mia casa ora - il mio futuro. Ho deciso di sacrificare ogni cosa, ea questo punto non deve essere invano. Per favore mi faccia avere un colloquio con il suo capitano Picard e... gli dica che... l'Ammiraglio Jarok vuole vederlo."

- Jarok rivelando la sua vera identità a Data


"Un macellaio in un mondo magari è ritenuto un eroe in un altro. Forse io non sono nessuno dei due."

- Jarok, a Picard


"Lei ha già tradito il suo popolo, Ammiraglio'! Questa è stata una sua scelta. Lei è un traditore! Ora se il gusto amaro della sua scelta non è di suo gradimento, mi dispiace sinceramente, ma io non rischierò la vita del mio equipaggio perché lei pensa di poter danzare sull'orlo della Zona neutrale. Lei è passato dall'altra parte Ammiraglio, sarà meglio che se ne faccia una ragione."

- Picard a Jarok


"Arriva un momento nella vita di un uomo che lei non può conoscere... ebbene questo momento arriva quando guardando il primo sorriso della tua bambina e ti rendi conto che devi cambiare il mondo per lei... per tutti i bambini."

- Jarok, a Picard


"Se loro l'hanno lasciata scappare con un arsenale di segreti senza alcun valore. Che altra spiegazione può esserci?"

- Picard, a Jarok dopo che l' Enterprise non riesce a trovare nessuna attività dei Romulani su Nelvana III


"Se la causa è giusta e onorevole, sono pronti a dare la loro vita. Lei piuttosto, è pronto a morire oggi, Tomalak?"

- Picard


"Voi non sopravviverete a un nostro attacco."
"E voi non sopraavviverete al nostro. Dobbiamo morire insieme?"

- Tomalak e Picard


"Ho fatto tutto per niente."

- Jarok


"Oggi, forse. Ma se ci saranno altri con il coraggio dell'Ammiraglio Jarok, possiamo sperare di vedere il giorno della pace quando potremo portare questa lettera a casa."

- Picard sul sacrifico di Jarok

RetroscenaModifica

Storia e Copione Modifica

ProductionModifica

Henry V costumes

Spiner, Burton, Frakes, and Stewart off-set

Reception Modifica

  • Director Robert Scheerer recalls mixed feelings about this episode, "There was a problem on that one. We were a little long and two scenes where [the Romulan defector] was interviewed were cut. I loved shooting that because I had to find two totally different ways to shoot an interrogation scene. I felt I accomplished that rather well, but unfortunately, because of time, they had to pull one of them out. The actor who played the defector, James Sloyan, was excellent. His feeling about The Next Generation was that it's the only place left where you can do Shakespearan acting and make it work for you on television. Because of the characters' nature and size, you can bring something to it that you can't do anywhere else on television. It had a nice anti-war message, but it didn't preach the message; it told the story. It was important. I tried to be subtle, but make sure the point was made." (The Official Star Trek: The Next Generation Magazine Vol. 20, p. 33)
  • A mission report for this episode by Patrick D. O'Neill was published in The Official Star Trek: The Next Generation Magazine Vol. 12, pp. 5–9.

TriviaModifica

  • Actor Andreas Katsulas makes his second of four appearances in TNG as Romulan Commander Tomalak. It also marks Tomalak's final 'real' appearance in Star Trek. Of his next two appearances, the first was part of an illusion, and the second was part of an alternate timeline.
  • This episode marks the first Star Trek appearance of James Sloyan (as Alidar Jarok) who was to be a prolific Trek actor. He appears in TNG again as K'mtar, a future Alexander Rozhenko, in "Firstborn" and plays the title character in VOY: "Jetrel", but his largest role was as Odo's "father", Doctor Mora Pol, appearing in DS9 episodes "The Alternate" and "The Begotten".
  • Actor John Hancock makes his first of two appearances in TNG as Starfleet Admiral Haden. His name is mentioned only in the script here, but it would be aired the following season in "The Wounded". Likewise, he is depicted only sending a video message in this episode, while he is actually conversing with Picard in the subsequent appearance.
  • Wil Wheaton (Wesley Crusher) does not appear in this episode.
  • Stewart, with heavy make-up and accent, plays the Shakespearean character of Michael Williams in the episode's opening scenes, which pay homage to the recently released 1989 film version of Henry V. That film was directed by and starred Kenneth Branagh, whose performance is cited by Data as one of the inspirations for his own. Patrick Stewart appeared in Hamlet, Prince of Denmark (1980) with Derek Jacobi, who appeared in Branagh's Henry V. Incidentally, Picard quotes Williams later in the episode when he says "Now if these men do not die well, it will be a black matter for the king that led them to it."
  • First UK airdate: 18th December 1991
  • The episode "Hero", of Ronald D. Moore's re-imagined Battlestar Galactica, opens with a similar premise to that of this episode. A fighter pilot, who thinks he has escaped from the custody of the Cylons, heads for the Galactica in a captured Cylon raider, pursued by two other fighters. Starbuck, one of the show's lead characters, later ascertains that the fighters purposely kept their distance and fired inaccurately at him so as to let him reach the ship. It is later discovered that Admiral Adama, commander of Galactica, was responsible for his capture in the first place, the Cylons wishing him to find this out and take revenge, thereby sowing chaos and unrest amongst the military protectors of the ragtag fleet. [2] [3]

Studio models Modifica

USS Enterprise-D and Romulan warbird contend for a Romulan scout ship

The first appearance of the new model

  • This episode featured three new studio models to the series, including the new four-foot miniature of the Enterprise-D, the Romulan scout ship and the second D'deridex-class model. All three can be seen together during the stand-off scene during the first act.
  • Possibly, unintentionally, the three Klingon Birds of Prey appear as large in size as the Galaxy-class Enterprise. The two established Bird of Prey classes (B'Rel and K'vort) are considerably smaller than the Galaxy-class starship. Whether this is a scaling error or was meant to introduce a new class of vessel (no new models were constructed of the BoP for this episode) has not been addressed.

Continuity Modifica

  • This was the first episode of Star Trek to air in the 1990s.
  • In this episode Data reports that his artistic skills are derived out of imitation/combination of famous artists' performances. He mentioned something similar about his violin performance in "The Ensigns of Command".
  • This episode features the third change of the Starfleet admiral's uniform in TNG.
  • This episode introduces two new Romulan military ranks: admiral and sublieutenant.
  • Jarok references a "humiliating defeat at the Battle of Cheron."
  • This is the first episode to mention the Treaty of Algeron.
  • While Beverly Crusher and Jarok discuss the recent events at Galorndon Core, which allowed her to learn something about Romulan anatomy, she eyes Worf. This alludes to the events of "The Enemy" where Worf declined to save the life of a Romulan tended by Crusher.
  • Like the Klingons in the 23rd century ("The Trouble with Tribbles") and the Vulcans in the 22nd century (Star Trek: Enterprise), the Romulan military is directed by a High Command.
  • The delivery of Jarok's letter is described in the short story "Suicide Note".

Video and DVD releasesModifica

Links e Riferimenti Modifica

Protagonisti Modifica

Altri protagonisti Modifica

Attori Ospiti Modifica

Co-protagonista Modifica

Attori non accreditati Modifica

Sostituti Modifica

References Modifica

2366; antidoto; Mare di Apnex; apogeo; archeologia; sequenza di auto-distruzione; B-type; Battaglia di Cheron; Bortas, IKS; Branagh, Kenneth; Celsius; censura; scacchi; sonda di classe-1; dispositivo di occultamento; colorate metafore; Custer, George Armstrong; cibernetici; Template:Classe; traditore; disgregatore; dissection; EM; Erpingham, Sir Thomas; Federazione; Consiglio della Federazione; Felodesine chip; firefall; Gal Gath'thong; Galorndon Core; hailing frequency; Henry V; Template:Dis; holo-programs; holodeck; Template:SSU; interrogation room; ionization disturbance; Jarok's daughter; Jarok's scout ship; Jarok's wife; kilometer; king; Klingons; Klingon Bird-of-Prey; Klingon language; Kullnark; legion; Little Bighorn River; Lya III; meter; Template:SSU; nakedness; Nelvana III; Nelvana system; Norkan Campaign; Norkan outposts; Number one; Olivier, Laurence; life support; onkian; orbital probe; outpost; Outpost Sierra VI; petaQ; political asylum; power transfer field; priority code gamma; priority one; prisoner of war; radiation; rating code; reactor core; Romulan; Romulan ale; Romulan capitol; Romulan Empire; Romulan High Command; Romulan language; Romulan Neutral Zone; Romulan scout ship; Romulan warbird; Romulus; sector; security officer; security station; Setal; Seventh Cavalry; Shakespeare, William; Shapiro; spire; Starfleet Command; Starfleet Tactical; sublieutenant; subspace radio; suicide; tent; tohzah; Thames; Treaty of Algeron; Twelfth Night, or What You Will; water; Valley of Chula; veruul; viewport; violet; warbird class; Williams, Michael; yellow alert

Other References Modifica

Starfleet Tactical Intelligence Analysis: Beta Hutzel; Epsilon Legato; Gamma Hydra; Moore's Star; Nelvana I; Nelvana II; Nelvana IV; Nelvana V; Outpost 3; Outpost 4; Outpost 5; Outpost 6; Sigma Nelvana; Theta Curry

Deleted References Modifica

Sector 814; Sector 815

External links Modifica


Episodio precedente:
"The Vengeance Factor"
Star Trek: The Next Generation
Stagione 3
Episodio successivo:
"The Hunted"
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-NC a meno che non sia diversamente specificato.